Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Matematica

Mobilità internazionale

Delegato ERASMUS del Corso di laurea in Matematica: Dott. A. Farina

Grazie agli accordi stipulati con atenei di altri paesi, gli studenti regolarmente iscritti possono trascorrere un periodo all'estero per studiare, lavorare, conoscere altre culture e confrontarsi con altri sistemi educativi.

Attraverso il programma Erasmus+, gli studenti regolarmente iscritti all'ateneo fiorentino possono trascorrere un periodo all'estero

Ufficio Relazioni internazionali della Scuola

La sezione sulla Mobilità Internazionale del sito della Scuola di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali contiene informazioni utili agli studenti Erasmus sia in entrata che in uscita.

Domande frequenti riguardo la mobilità ERASMUS

Gli studenti di matematica interessati a partecipare al programma Erasmus DEVONO mettersi in contatto con il delegato Erasmus del corso di Laurea.

In quali Università straniere posso scegliere di andare?

Per sapere in quale università è possibile andare consultare i flussi di mobilità dove si trova un lungo elenco di atenei, divisi per scuola. Bisogna cercare quelli della Scuola SMFN e all'interno di questi preferibilmente quelli di matematica. Nella "Documentazione" si trovano i codici delle aree disciplinari: per matematica sono i codici ISCED 46*. E' possibile fare domanda anche per atenei che hanno link con un'area diversa da quella di matematica, es. chimica, fisica... ma gli studenti di quell'area avranno la precedenza e l'ateneo straniero potrebbe non accettare studenti di un'area diversa da quella per cui l'accordo è stato stipulato.

Come si compila il Learning Agreement (LA)?

Nel Learning Agreement si dovranno scrivere i corsi che si intende seguire nell'ateneo straniero; per ciascuno di essi si dovrà indicare un corso equivalente del nostro corso di laurea (oppure indicare "esame a scelta" se nel piano di studio si hanno a disposizione esami a scelta). Per individuare le equivalenze si dovrà chiedere ai rispettivi docenti dei corsi a Firenze se il corso scelto nell'università straniera può essere considerato equivalente a quello italiano. La cosa migliore è fare questo per posta elettronica (eventualmente dopo un primo colloquio) inviando al professore il programma del corso straniero e inviando l'e-mail in copia anche al delegato Erasmus che così prende nota dell'equivalenza.
Sempre nel caso in cui il corso / i corsi esteri sostituisce / sostituiscono un corso dell'ateneo fiorentino, lo studente si deve procurare il parere del docente, secondo il modulo "EQUIPOLLENZA ESAMI", che, una volta compilato, dovrà essere consegnato, unitamente ad una copia del Learning Agreement, al Delegato Erasmus. 

Modulo per richiedere l'equipollenza di esami sostenuti in Erasmus che sostituiscono esami previsti dal regolamento.

Sarà lo studente a riempire il Modulo nella prima parte dove si specificano: nome, cognome, matricola, nome codice e CFU dell'esame estero e nome, codice e CFU di quello italiano che si intende sostituire. Il docente, nel caso in cui autorizzi la sostituzione, dovrà riempirlo nella seconda parte, specificando eventuali prescrizioni. In particolare, se la corrispondenza dell'esame straniero con quello locale non fosse completa, il docente può chiedere che venga effettuato un colloquio integrativo. Tale colloquio dovrà essere sostenuto al ritorno dal periodo Erasmus.
Il Learning Agreement presentato dalla studente deve essere poi approvato dal Comitato per la Didattica (CD) del Corso di Laurea.
E' possibile in modificare il LA, compilando un LA2. 

Cosa devo fare al ritorno in Italia?

Al ritorno lo studente può chiedere il riconoscimento degli esami sostenuti durante l’Erasmus, sempre che questi fossero stati inseriti nel LA e che quest’ultimo fosse stato approvato dal Comitato per la Didattica. Lo studente deve quindi recarsi in segreteria e riempire la Richiesta di Riconoscimento Esami a cui dovrà essere allegato il documento rilasciato dall’ateneo estero riportante gli esami sostenuti all'estero (Transcript of Records, ToR). Si consiglia di inviare una copia di tali documenti anche al delegato Erasmus, per abbreviare l'iter di approvazione degli esami.

Il comitato per la didattica provvederà a convertire i voti ottenuti all'estero basandosi su una tabella di conversione

Se era/erano stato/i prescritto/i uno o più colloqui integrativi, questi dovranno essere superati prima di presentare la richiesta di riconoscimento degli esami sostenuti durante l’Erasmus.  Il professore dovrà inviare un e-mail al delegato Erasmus specificando che lo studente ha superato il colloquio integrativo prescritto.

 
ultimo aggiornamento: 23-Ott-2017
UniFI Scuola di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Home Page

Inizio pagina